fbpx
Cura delle OSAS in ambito odontoiatrico

marketing odontoiatrico

Scritto da: marketingtherapy

Dental Marketing Arena

Uno spazio in cui cerchiamo di fornire esempi che rappresentano il nostro approccio al marketing odontoiatrico. Approfondimenti di strategie basate su contenuti con un focus specifico: valori clinici, tecnologici o di servizio dello studio o del professionista.

Scopri tutti gli approfondimenti ->

Cura delle OSAS in ambito odontoiatrico
Cura delle OSAS in ambito odontoiatrico - Dental Marketing Arena - Marketing Therapy

Perché il trattamento dei disturbi del sonno può essere la leva di crescita del tuo Studio dentistico

Con questo articolo vogliamo darvi un ulteriore spunto di valorizzazione clinica per il marketing odontoiatrico, oggi infatti ci occuperemo di “OSAS”, o più in generale di disturbi respiratori del sonno, privilegiando, come sempre, gli aspetti legati alla comunicazione.

Vista la peculiarità della disciplina, abbiamo chiesto di fare da apripista al consulente Luca Pesoli, esperto di tale disciplina, di definirne al meglio l’ambito. Ecco quanto ci ha illustrato:


Cosa sono le OSAS
?

“La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (Obstructive Sleep Apnea Syndrome, OSAS) è un disturbo respiratorio del sonno caratterizzato da episodi ripetuti di completa o parziale ostruzione delle vie aeree superiori con segni e sintomi che possono determinare l’insorgenza di importanti disfunzioni sistemiche incidendo negativamente sulla qualità della vita. 


Qual è il ruolo clinico dell’odontoiatra
?

Le linee guida del Ministero della Sanità del 2014 hanno identificato l’odontoiatra come “sentinella diagnostica” del suddetto quadro sindromico, accordando anche l’opportunità, laddove le competenze lo consentono, di intervenire dal punto di vista terapeutico attraverso l’applicazione di specifici dispositivi medici intraorali.

La disciplina del sonno è una branca interdisciplinare della Medicina che ha visto coinvolti, fino ad oggi, neurologi, otorini e pneumologi: l’odontoiatra, in quanto “sentinella diagnostica”, ha la facoltà di porsi al centro del progetto perché capace di individuare soggetti suscettibili di OSAS e, nei casi di apnee lievi e moderate, di curare direttamente il paziente mediante i Dispositivi di Avanzamento Mandibolare (MAD)*.

L’odontoiatra ha, così, l’occasione di proporre una cura medica in grado di risolvere una problematica che vede coinvolta il 27% della popolazione adulta italiana (12 mln) di cui solo il 4% riceve un’adeguata diagnosi e solo il 2% riceve una terapia specifica.

Inoltre, grazie alle tecnologie digitali di scansione della bocca (scanner intraorale 3D), è possibile creare Dispositivi di Avanzamento Mandibolare particolarmente efficienti: in grado di rivelarsi risolutivi in molti casi.”.


Disturbi respiratori del sonno (DRS) e OSAS: impatto sulla sanità pubblica. 

“I disturbi respiratori del sonno (DRS) interessano migliaia di pazienti in modo trasversale, e influendo in maniera significativa sulla qualità della vita delle persone e più in generale sulla società tutta: determinando un impatto diretto ed indiretto sulla spesa sanitaria nazionale

Il peso economico dell’OSAS in Italia è di circa 31 miliardi di euro all’anno (520 Euro per residente). 

 

Quali sono i Disturbi respiratori del sonno e chi ne soffre?

I principali DRS sono l’insonnia e la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS).

Gli esseri umani presentano una naturale predisposizione anatomica delle alte vie aeree che determina un fisiologico restringimento del lume faringeo che si esplica tipicamente di notte a seguito di un normale calo del tono della muscolatura.

A questa condizione si associano poi molti cofattori che possono risultare determinanti con modalità differenti.

Pensiamo ad esempio ad un piccolo paziente in età evolutiva che presenta un fisiologico incremento di volume dei tessuti linfatici del faringe, essi aumentano le resistenze al passaggio dell’aria e predispongono al russamento e alle apnee.

Pensiamo anche ad un paziente adulto sovrappeso dove l’accumulo di adipe si può estrinsecare nelle zone intraviscerali toraco-addominali, ma anche nel collo e addirittura nella lingua. Tutto questo volume “cattivo”, in eccesso, contribuisce a ridurre lo spazio delle alte vie aeree e determina facilmente in questi soggetti importanti problematiche respiratorie.

 

Qualità del sonno e qualità della salute. Quali sono le conseguenze?

La scarsa quantità e qualità del sonno porta a conseguenze mediche rilevanti e a volte drammatiche, nel breve e nel lungo termine. Esse si esplicano a livello metabolico, cognitivo-comportamentale, neurologico, cardio vascolare e molto altro ancora.

Pensate però quanto un sonno frammentato possa comportare una significativa difficoltà a mantenere l’attenzione e la concentrazione durante il giorno

Nella comunità scientifica si è confermata l’ipotesi secondo la quale molte catastrofi dovute ad errori umani (Chernobyl, petroliera Exxon Valdez, Space Shuttle Challenger, etc.) siano state determinate da una deprivazione di sonno che ha reso l’uomo meno pronto a gestire la situazione di emergenza.

I disturbi del sonno sono quindi un eterogeneo quadro di patologie ad eziologia multifattoriale dove le molteplici cause e conseguenze giustificano un intervento medico multidisciplinare

Le perdite di produttività dovute a morte prematura, per tutte le cause, relative all’OSAS ammontano ad oltre 17 milioni di euro /anno e il costo per la società, derivante dalla perdita di qualità della vita a causa del sotto trattamento dell’OSAS è di circa 9 miliardi di euro / anno.


Odontoiatria e OSAS/DRS: indagare la qualità del sonno per curare e prevenire.

L’odontoiatra esperto deve quindi necessariamente interfacciarsi con il neurologo, l’otorino, il pediatra e molte altre figure mediche che possono tutte contribuire in maniera decisiva nella formulazione di una adeguata diagnosi e nella pianificazione di una terapia customizzata.

L’odontoiatra ha l’opportunità di vedere molti pazienti ogni giorno e di seguirli per molto tempo. costruendo quindi un rapporto di fiducia e di confidenza

Non sono molte le figure mediche che godono di questa opportunità e quindi risulta necessario sensibilizzarsi nel guardare il paziente con occhi differenti. Nella raccolta delle informazioni anamnestiche e nella valutazione clinica soggettiva è doveroso indagare eventuali difficoltà nell’avere una buona qualità del sonno e allo stesso tempo bisogna comprendere se la conformazione del palato, della lingua, la struttura scheletrica delle mascelle possano determinare una predisposizione all’OSAS.

Esistono poi dei questionari specifici che vanno somministrati ai pazienti e in ultima analisi, di fronte al sospetto diagnostico è opportuno prescrivere una poligrafia notturna, ossia un esame strumentale che analizza molti parametri del sonno definendo poi un indice di gravità.”

Quanto presentato dal prof. Gracco rende evidente quale possa essere il ruolo dell’odontoiatra nell’approccio a questi disturbi e quanto grande è il bacino delle persone che possano essere interessate ad identificare e risolvere disturbi così invalidanti.


Opportunità di crescita per lo Studio dentistico: terapie per la cura di OSAS e DRS.

Inquadrato il contesto è facile intuire quali possano essere le principali riflessioni in ottica di business per lo studio odontoiatrico:

  • L’odontoiatra può intercettare le necessità di milioni di potenziali pazienti (nuovi o già frequentanti lo studio)
  • L’odontoiatra può cambiare la vita a questa tipologia di pazienti
  • Trattare questo tipo di patologie può essere un elemento di unique selling

Non stiamo parlando di una soluzione clinica ad alto valore aggiunto in termini di fatturato per lo studio dentistico, ma di una leva per generare un flusso di nuovi pazienti e per fidelizzare tutti quei pazienti che, grazie al contributo determinante del dentista, andranno a risolvere problematiche molto impattanti sulle proprie vite.

Rispetto ad altri fattori di differenziazione, la disciplina del sonno richiede un percorso formativo importante, ma che può essere veramente ben valorizzato nel piano di comunicazione di uno studio dentistico.

Se hai già introdotto dei protocolli per intercettare e gestire le OSAS e i disturbi respiratori del sonno più in generale (o stai lavorando per implementare tali protocolli) possiamo aiutarti a valorizzare le tue competenze e a renderle un forte richiamo nel tuo bacino di mercato

Potremmo lavorare insieme anche per espandere il raggio d’azione del tuo studio dentistico attraverso una terapia così specialistica, con volumi di domanda potenziale molto elevati e con ancora pochi studi attrezzati per intercettarla

Il tuo studio potrebbe diventare il riferimento nella tua zona o, attraverso questa leva specifica, espanderne il raggio d’attrazione oltre i confini attuali.

Se ti piace il nostro approccio e vuoi capire quali potrebbero essere i focus clinici della tua comunicazione, ci trovi qui: info@marketingtherapy2.marketingtherapydev.eu

marketing clinico

Vuoi costruire il tuo piano di comunicazione?
Valuta il supporto del team di Marketing Therapy

Ricevi gli approfondimenti
direttamente nella tua casella mail

iscriviti alla nostra
newsletter!

RICHIEDI UN ANALISI PERSONALIZZATA PER IL TUO STUDIO DENTISTICO.

COMPILA IL FORM CON I DATI RICHIESTI E TI RICONTATTEREMO PRESTO.

O SE PREFERISCI CHIAMACI

SCRIVICI

GDPR

6 + 15 =