fbpx

marketing tips

Le prossime sfide per lo studio dentistico
Scritto da: marketingtherapy

Come il digitale sta accelerando il cambiamento

Le previsioni per il futuro

Quali cambiamenti dobbiamo aspettarci per il prossimo futuro? Come possiamo affrontarli ed uscirne vincitori? Avere la risposta a queste due domande è un passaggio fondamentale per ogni studio medico o dentistico che voglia prosperare, e non solo sopravvivere al cambiamento in atto.

Quali sono questi cambiamenti?

Il nostro è un mondo in continua evoluzione. Il digitale sta accelerando sempre di più questo cambiamento, spingendo in tutti i settori un cambio di paradigma che diventa sempre più inevitabile.

Questo porta ad un’evoluzione nei metodi e nei processi di lavoro, trasforma radicalmente la prospettiva e i desideri dei pazienti e in ultimo rende la competizione, che spesso si presenta sotto forma di grandi catene o conglomerati, sempre più intensa.

La spinta COVID-19

Questi cambiamenti hanno schiacciato il piede sull’acceleratore negli ultimi 2 anni, con un incremento del 119% nell’adozione dei canali digitali negli ultimi nove mesi del 2020. Il biennio 2020/2021 verrà sicuramente ricordato negli anni a venire come uno dei periodi più bui della storia recente. La pandemia da COVID-19 ha avuto un effetto dirompente, facendo precipitare il fatturato degli studi dentistici in tutta Italia.


Questo effetto è ben rappresentato dal sentimento diffuso di medici e dentisti. Infatti, già nel 2019, secondo i dati riportati dal Centro Studi ANDI il 30.9% di loro esprimeva una prospettiva sul futuro del settore decisamente pessimista.

La situazione è radicalmente peggiorata nel 2020, dove questa percentuale è arrivata a toccare il 74% del totale, come segnala il presidente di Key-Stone Roberto Rosso, su Il Sole 24 Ore.

L’altro lato della medaglia però è stata la fortissima spinta data dalla pandemia a tutti i processi di digitalizzazione in corso nel nostro Paese.

Il cambiamento è già in atto

Il cambiamento è però già in atto da prima della pandemia.. I guadagni diminuiscono, anche nei casi in cui i fatturati aumentano. Infatti è già dal 2008 che per circa il 30% degli studi dentistici in Italia ha iniziato a manifestarsi una riduzione costante dei margini di guadagno. La burocrazia sempre più pressante ha fatto lievitare i costi.

La compressione dei margini ha portato a fenomeni sempre più frequenti di aggregazione ed acquisizione di strutture sanitarie, con la conseguente nascita di grandi catene, studi associati e poliambulatori, che stanno ridefinendo quello che è lo scenario competitivo del settore.

È per questo che lavorare tutti i giorni fino a tarda sera, weekend compreso, e ad avere tutti i dipendenti dello studio che fanno lo stesso, non basta più.

Come riuscire a cavalcare l’onda di questo cambiamento senza esserne travolti?

Torniamo alle due domande poste all’inizio. Sappiamo quali sono i cambiamenti che dobbiamo aspettarci per il prossimo futuro, ma come possiamo affrontarli ed uscirne vincitori?

La risposta a questa domanda è: attuando la Digital Patient Experience.

La Digital Patient Experience: che cos’è e come si applica allo studio

Che cos’è la Digital Patient Experience?

Partiamo prima di tutto dalla sua definizione: la Patient Experience è l’intero percorso, o relazione, che il paziente intraprende con uno studio, dal momento in cui ha bisogno di fissare un appuntamento al momento in cui termina il ciclo di cura. La Digital Patient Experience trasforma questo percorso adattandolo al nuovo paradigma in corso, digitalizzando l’intera esperienza del paziente con lo studio.

Ok, ma perché sarebbe la risposta per i cambiamenti in atto?

Perché il cambiamento in atto ha come epicentro il paziente stesso. Di conseguenza la relazione medico-paziente è il perno fondamentale su cui basare il successo futuro del proprio studio.

Che cosa vuole il paziente oggi

Parlando di Digital Patient Experience, è importante sottolineare un concetto con una frase che potrebbe sembrare banale: “Non esiste più il paziente di una volta”. Cosa significa? Che il paziente sta cambiando radicalmente e lo sta facendo ad una velocità sempre maggiore.

Il “paziente tradizionale” sta scomparendo a causa del sopra-citato cambio di paradigma, che facilita le persone già digitali e che “forza” anche quelle che non lo sarebbero altrimenti ad adottare metodi e comportamenti di un certo tipo.

Come sta cambiando il paziente? In due modi:

  • Il paziente è sempre più digitale.
  • Il paziente ha a disposizione una scelta sempre più vasta.

Il paziente è sempre più digitale

Oggigiorno è sufficiente uno smartphone qualsiasi per connettersi in rete ed effettuare una qualsiasi ricerca. Per un paziente trovare informazioni su uno studio o prenotare un appuntamento sono attività sempre più facili ed immediate.

Il paziente ha a disposizione una scelta sempre più vasta

La concorrenza aumenta. Questo significa che un numero sempre maggiore di pazienti ha la possibilità di scegliere tra più studi quello per lui più conveniente. Che sia in termini di quanto dista dal proprio luogo di lavoro, o in base alla specializzazione necessaria per un particolare intervento, o perché è più economico, i pazienti sono in grado di trovare e prenotare in un qualsiasi studio tra decine di migliaia con un semplice clic sul proprio telefono. 

In ultima analisi il paziente di oggi vuole semplicità delle procedure di prenotazione, immediatezza e risparmio di tempo.

Per poter rimanere competitivi senza dover lavorare anche di notte, è quindi necessario fornire al paziente un’esperienza digitale a 360 gradi.

Non solo, la trasformazione digitale è la soluzione più efficace per contenere i costi e allo stesso tempo implementare i protocolli richiesti dalle normative in continua evoluzione.

Quali sono i vantaggi per lo Studio

Finora abbiamo parlato di cosa vuole il paziente moderno e di come sta cambiando il panorama competitivo del settore. I vantaggi di mettere al centro il paziente tramite la Digital Patient Experience sono in parte ovvi, rappresentabili dall’equazione: Paziente più soddisfatto = Maggiore crescita dello studio.

Andiamo però più nel dettaglio per cercare di capire quali vantaggi ulteriori uno studio può trarre dalla DPE:

  • Ottimizzazione dei processi di segreteria: lo studio può ridurre le chiamate  fino al 70%, risparmiando tempo dedicabile ad altre attività ad alto valore aggiunto.
  • Completa digitalizzazione dello studio: risparmio enorme su costi di stampa ed archiviazione, unito ad una maggiore sicurezza.
  • Aumento della reputazione: lo studio può facilmente aumentare la sua presenza e reputazione online.
  • Automazione delle comunicazioni: lo studio può rendere la gran parte delle comunicazioni con il paziente automatiche, risparmiando tempo e risorse.

C’è un ultimo, grandissimo vantaggio, che deriva dall’implementazione della Digital Patient Experience. Sai infatti quanti studi si stanno attrezzando per il cambiamento in atto? Pochi, anzi pochissimi. Secondo un sondaggio di Key-Stone, è emerso che nel 2021, solo l’1% degli studi intenda fare investimenti legati alla digitalizzazione. Ciò significa che questo è il momento perfetto per agire e sfruttare questo vantaggio competitivo, utilizzando la DPE per migliorare la relazione medico-paziente, instradando il proprio studio su una traiettoria di crescita economica.

Aggiorna i tuoi profili!

Migliorara la presenza sui social del tuo studio Odontoiatrico

Organizziamo insieme un piano editoriale di pubblicazione su Facebook e Instagram!

Ricevi gli approfondimenti
direttamente nella tua casella mail

iscriviti alla nostra
newsletter!

RICHIEDI UN ANALISI PERSONALIZZATA PER IL TUO
STUDIO DENTISTICO.

COMPILA IL FORM CON I DATI RICHIESTI E TI RICONTATTEREMO PRESTO.

O SE PREFERISCI
CHIAMACI

SCRIVICI

GDPR

12 + 15 =